Confessione di fede

La fede della Chiesa Cristiana Evangelica Italiana è fondata sulle Sacre Scritture dell’Antico e del Nuovo Testamento, che riconosce come ispirata rivelazione di Dio, per tutti i popoli di ognitempo.

Infatti:

  • crede che la sacra Bibbia è l’ispirata Parola di Dio, unica e autorevole norma di fede per tutti i
    credenti. La regola infallibile per l’interpretazione della Scrittura è la Scrittura stessa;
  • crede in un solo Dio, creatore del cielo, della terra, e dell’uomo a sua immagine e somiglianza.
    Nell’unità della sua divinità vi sono tre persone, di un’unica sostanza, potenza ed eternità:
    Padre, Figlio e Spirito Santo;
  • crede in Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo, che è stato concepito in Maria vergine per lo Spirito Santo. Ha vissuto senza peccato e ha compiuto e compie segni miracolosi e guarigioni. Con la sua morte in croce ha acquistato la redenzione dell’uomo; è risorto ed è asceso al cielo dove intercede per la Chiesa, che, al suo ritorno prenderà per darle vita eterna;
  • crede che lo Spirito Santo opera la rigenerazione in coloro i quali credono in Gesù Cristo, che lo ha promesso e dato alla Chiesa, per renderla efficace, convincente e potente nell’evangelizzazione, quale “testimone in Gerusalemme, in Giudea, in Samaria, e fino all’estremità della terra”; abilita i credenti a parlare in altre lingue, così come accadde il giorno
    di Pentecoste a Gerusalemme, dove molti, udendo parlare delle grandi cose di Dio nella propria lingua, si convertirono. Attraverso i carismi e i ministeri incoraggia, edifica e santifica
    la Chiesa;
  • crede che la salvezza è per tutti, la sua condizione è la grazia di Dio e si riceve ravvedendosi e accogliendo per fede l’opera unica ed eterna di Gesù Cristo;
  • crede che nella Chiesa, corpo di Cristo, vengono accolti tutti coloro che, avendo creduto, sono battezzati secondo le Scritture. La Chiesa celebra la Cena del Signore, attraverso il pane e il vino, quale memoriale della sua morte vicaria, divenendo il fondamento della comunione cristiana. Infatti, Gesù Cristo è mediatore tra il cristiano e Dio, ma anche tra un cristiano e un altro cristiano, rendendoli fratelli. La comunione fraterna è la risposta di Dio Padre alla preghiera di Gesù Cristo, il quale chiedeva l’unità di coloro che gli appartengono;
  • crede che, secondo le Scritture, Israele è il popolo eletto perché i carismi e la vocazione di Dio sono irrevocabili. Israele è la radice sulla quale è innestata la Chiesa e che “a questo popolo appartengono l’adozione, la gloria, i patti, la legislazione, il servizio sacro, le promesse, i padri e, secondo la carne, il Cristo”;
  • crede che la missione della Chiesa, una, santa, universale e apostolica, è l’annuncio dell’Evangelo ad ogni creatura che Dio, in virtù del sacerdozio universale, ha affidato a tutte le credenti e i credenti;
  • crede nella risurrezione dei morti, nella glorificazione dei redenti e nel giusto giudizio di Dio.